Expert Corner

10/06/2019

Ristrutturazione Casa: i 5 lavori da fare nei mesi estivi

I mesi estivi sono il periodo più indicato per effettuare ristrutturazioni e rinnovamenti della propria casa. A confermarlo sono anche gli esperti di Habitissimo che ricordano i 5 lavori in casa più consigliabili da effettuare d’estate.

  1. Imbiancare casa

    Il periodo migliore per dipingere la propria casa è quello che va da fine primavera a fine estate, perché la pittura possa asciugarsi più facilmente. Attenzione, se è vero che il caldo velocizza i tempi, le giornate con un tasso di umidità alto possono rappresentare un ostacolo a processo di asciugatura delle pareti. Un altro vantaggio pratico moloto noto dell’imbiancare nel periodo estivo è la possibilità di lasciare le finestre aperte giorno e notte, senza provocare dispersione di energia e di calore. Qualche consiglio sui materiali: la tempera e l'idropittura sono lavabili ed ecologiche, perfette per le stanze ma da evitare in bagno e in cucina.
  2. Rinnovare il bagno

    ​Anche se ristrutturare il bagno è sempre una nota dolente, soprattutto per coloro che non dispongono di un secondo bagno, l'estate risulta il periodo più indicato per interventi importanti, come trasformare la vasca in doccia o cambiare le tubazioni.
  3. Cambio e manutenzione della caldaia

    Che si tratti di cambio, manutenzione oppure di ordinaria revisione, uno dei lavori in casa più consigliabili da effettuare durante l’estate riguarda la caldaia, per non rischiare di sforare, e trovarsi con l'autunno e i primi freddi improvvisi alle porte.  Le docce fredde non sono un problema in estate e spesso si tratta di lavori che non richiedono molto tempo.
  4. Giardinaggio e outdoor

    Il giardino e la terrazza dovrebbero già essere pronti per essere sfruttabili nei mesi estivi. Se così non fosse, per tutti quelli che sono in ritardo sulla tabella di marcia, iniziare a giugno non è poi una cattiva idea.  Per quanto riguarda i lavori in muratura come barbecue, portici, e piscine è importante tenere sempre presente la normativa vigente, mentre per interventi temporanei, come un gazebo smontabile e tende da sole, si può procedere senza problemi.
  5. Cambiare gli infissi e i serramenti

    Grazie all'intervento dell'Unione Europea e al lavoro di sensibilizzazione per la promozione delle case passive, anche in Italia vengono periodicamente erogati incentivi per aumentare l’efficienza energetica degli edifici. Il ruolo degli infissi nel consumo di un'abitazione è davvero decisivo, determinando la dispersione del calore e di conseguenza i costi di climatizzazione dell'ambiente. L’estate è il periodo indicato per la sostituzione degli infissi perché la necessità di trattenere il calore non è necessaria. Lo stesso discorso vale per i serramenti, specialmente in alluminio: il materiale è soggetto a variazioni a causa dei cambiamenti climatici, montarli quando le temperature sono particolarmente basse significa rischiare che con l'arrivo del caldo il loro volume aumenti, causando rotture.