Expert Corner

12/07/2018

Scale e isolamento acustico #1: funzionalità

Corrado Borghi, titolare di Domotech srl operante nel settore dei prodotti e delle tecnologie per l’edilizia e, da ultimo, direttore commerciale Italia di Edilteco SpA. 

Copre, tra gli altri, i seguenti incarichi: membro CDA ANIT (Associazione Nazionale per l’Isolamento); membro in UNI Working Group U870308 Supporti di pavimenti (massetti); membro della Giunta Direttiva di COMPAVIPER (Associazione Nazionale Pavimentazioni Continue); membro del tavolo di lavoro “Realizzazione Normativa sulla Qualificazione degli Addetti alla posa di materiali a base cementizia” di ASSIMP ITALIA (Associazione delle Imprese di Impermeabilizzazione Italiane); membro del Comitato Tecnico 201 “Isolanti e Isolamento Termico-materiali” in ambito del C.T.I. (comitato Termotecnico Italiano).


L’attenzione al corretto isolamento acustico nelle civili abitazioni e comunque in ogni ambito, è ormai divenuto un aspetto imprescindibile nella corretta progettazione e realizzazione di un edificio. Quanto predetto vale non solo per il doveroso rispetto delle vigenti normative, ma anche per la ormai generalizzata richiesta del mercato di unità immobiliari contraddistinte da elevati standard di comfort acustico.

Va anche fatto notare che recentemente c’è stato un implemento delle norme in vigore in materia di acustica (D.P.C.M. 5/12/97), con l’entrata in campo della “classificazione acustica degli edifici”; pertanto un edificio che, dal punto di vista acustico, sia ben progettato e soprattutto ben realizzato, potrà vantare una migliore “classe acustica” e di conseguenza vedere aumentato il suo valore immobiliare e la sua “appetibilità” sul mercato.

Abbiamo già avuto occasione di sottolineare che, in ambito di isolamento acustico, eventuali distrazioni nella soluzione di nodi apparentemente secondari, possano compromettere, sostanzialmente, il risultato prestazionale dell’opera realizzata. A volte la colpevole non è la distrazione, bensì la difficoltà nel trovare soluzioni percorribili (tecnicamente, esecutivamente ed economicamente) per risolvere un nodo critico.

Le scale sono un tipico esempio di “nodo” che può creare difficoltà nell’individuare soluzioni ottimali. In questo articolo vogliamo portare l’attenzione sull’importanza di valutare, anche nelle scale, l’aspetto acustico e su come progettarlo e risolverlo nel migliore dei modi.

In questa nuova rubrica andremo dunque a considerare soluzioni anche percorribili dagli operatori del mondo delle pavimentazioni.