Arredo bagno

20/07/2017

La seconda vita degli scarti di vetro secondo Mina

La seconda vita di lastre recuperate in vetro stampato incontra un design dal concept contemporaneo e sostenibile nella nuova proposta di rubinetteria firmata Mina: REvitrum.

Gli scarti vetrosi, rigenerati tramite un processo di lavorazione artigianale che li curva e li adatta per assecondare le forme delle canne in acciaio inox, si inseriscono così all’interno di una produzione su misura fatta di dettagli vintage dal gusto industriale diventando prodotti dal forte impatto visivo ma sempre allineati alla cifra stilistica pulita e rigorosa dell’azienda.  

Ogni pezzo è unico e accompagnato da un documento che ne racconta la provenienza: un modo per marcarne l’origine valorizzando il concetto di riuso e metterne in risalto l’anima eco-friendly.

Con REvitrum, l’azienda intende infatti dimostrare la costante attenzione verso la responsabilità ambientale nell’ottica sempre più presente dell’economia circolare.