Pavimenti e rivestimenti

04/09/2017

Quando i materiali ABK incontrano le cromie Oikos

Non sono solo le visioni d’impresa, la passione orientata alla ricerca, sia stilistica che tecnologica, e l’attenzione verso l'eco-sostenibilità, ad accomunare l’azienda ceramica ABK e la specialista del colore per l’architettura Oikos. Le due realtà inaugurano infatti la nuova stagione con una partnership che unisce le superfici in gres porcellanato della prima con gli schemi cromatici della seconda.

Come primo terreno di confronto, proprio la nuova linea di lastre del marchio di ABK Group, Crossroad, nata dall'idea di offrire a progettisti e interior designer un sistema fatto di materia e colore che permetta di compiere scelte stilistiche coordinate, in grado di interpretare le tendenze del momento.

In Crossroad, il rispettivo know-how trova fusione ed espressione nel concetto di moodboard: le superfici ceramiche sono proposte a catalogo insieme alla selezione di colori murali firmati Oikos in tonalità uguali o complementari.

“Crossroad per ABK significa, tra le varie cose, ampliare il dialogo con i professionisti della progettazione – commenta Alessandro Fabbri, AD Sales and Marketing di ABK Group – per questo abbiamo pensato ad una collezione-contenitore che fosse in grado di semplificare il processo di scelta delle finiture, con un'ampia scelta di formati, colori, superfici e, assoluta novità, tinte murali consigliate, in grado di valorizzare il prodotto ceramico e fornire al committente una sorta di pacchetto all-inclusive.”  

“La collaborazione con ABK è un'ulteriore conferma dell'attitudine di Oikos a mettersi in relazione con imprese diverse accomunate dagli stessi valori – spiega Claudio Balestri, Presidente e fondatore dell'azienda. L' obiettivo è fornire un pacchetto integrato di soluzioni innovative e personalizzate ai progettisti in continua ricerca di nuovi spunti creativi. Crossroad, è per Oikos, anche espressione della sua propensione alla sperimentazione in campo cromatico, alla sfida sul terreno dei nuovi materiali e del forte radicamento con il proprio territorio al quale è da sempre vocata. Grazie al quale, OIKOS opera nel mercato globale creando sinergie con realtà imprenditoriali del design e del made in Italy.”