Pavimenti e rivestimenti

27/07/2018

Le declinazioni materiche del bianco secondo Edilgres

Nella sua assoluta purezza a contrasto con venature e inclusioni dalle cromie più intense, come nel caso dell’effetto marmo, o contaminato da elementi più materici come nell’effetto cemento, il bianco si rivela protagonista poliedrico di superfici esclusive.

Edilgres ha puntato proprio su questo colore non-colore per una nuova collezione in gres porcellanato dedicata all’interior design e all’architettura di ambienti residenziali e commerciali.

In I’m Italiam Marble, ispirato ai marmi più pregiati ad esempio, nelle versioni Apuano White e Arabesque White - disponibile anche in spessore sottile nella gamma Folio 6.0 - posato a pavimento e rivestimento, arreda con eleganza spazi raffinati dal lusso discreto. 

Il Palissandro White, il Calacatta White, il Bernini e lo Statuario, aggiungono alla purezza del bianco un’aurea nobile e di raffinatezza esclusiva, per ambienti dal lusso più spinto. Ampia la gamma di formati, spessori e finiture che consentono di enfatizzare al massimo la naturale stonalizzazione del prodotto, offrendo innumerevoli applicazioni e soluzioni compositive.

Ma ci sono altre superfici che, “sporcando” il bianco ne rivelano l’altro volto, quello più materico. Block60, ad esempio, è una collezione in gres porcellanato dal design contemporaneo che si ispira alle usurate pavimentazioni industriali. Dalla grafica incisiva, nella versione cromatica bianca è una sintesi perfetta di creatività e tecnologia e dà vita a progetti commerciali dallo spiccato carattere architettonico e a spazi residenziali dal fascino attuale.

Ispirata al cemento è anche la serie E_Street, la cui superficie richiama la bellezza autentica di manufatti artigianali. Nella sua declinazione Ice conferisce al candore uno spessore materico che la rende adatta a spazi dall’atmosfera avvolgente.