Pavimenti e rivestimenti

16/07/2018

Ristrutturazione scolastica: le proposte materiche Gerflor

È recente la pubblicazione dei bandi, da parte delle diverse Regioni italiane, relativi all'attuazione del Decreto Ministeriale del 3 gennaio 2018 in materia di programmazione nazionale di edilizia scolastica per il triennio 2018-2020, realizzabili con le risorse economiche messe a disposizione agli enti locali dalla Legge di Stabilità del 2016.

Gli interventi di messa in sicurezza, adeguamento sismico, efficientamento energetico o costruzione di nuovi edifici scolastici saranno supportati con 1,7 miliardi di euro che il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca (MIUR) erogherà a garanzia dei mutui stipulati dagli enti locali con la Banca Europea degli Investimenti (BEI).

Un'area di intervento ampia e importante che richiede la massima attenzione alla scelta dei materiali da inserire a capitolato. 

Tra le soluzioni materiche più adatte agli ambienti destinati all’infanzia si contano quelle in PVC e linoleum di Gerflor, multinazionale che ha peraltro acquisito per i suoi prodotti le fondamentali certificazioni internazionali quali Floorscore, REACH, AgBB, HQE e M1.

In linea con le esigenze legate all’edilizia scolastica, Gerflor rinnova dunque la gamma Taralay Premium dedicata alle situazioni ad alto traffico, come scuole, palestre, ospedali o centri commerciali: 18 nuovi colori per le finiture best seller (Osmoz, Indiana, Brazilia e Metallica) e 2 nuove finiture per arricchire l'offerta di mercato Poesy e Neopolis.

Si tratta di un prodotto flessibile presso-calandrato multistrato, con un peso gr/mq che varia a seconda della finitura. Ha uno strato d’usura materico di spessore 1 mm ottenuto tramite pressatura di granuli colorati con finitura opaca.

Il prodotto è rinforzato con una griglia in fibra di vetro che garantisce un’eccellente resistenza ai carichi dinamici. La tecnologia Evercare TM – brevetto per il trattamento delle superfici – permette un'estrema facilità di manutenzione: nessun bisogno di utilizzare cere, e per la pulizia bastano acqua e poco detergente. L’igiene è inoltre garantita dall’assenza di fughe e dalla possibilità di saldatura dei teli per creare una superficie continua senza la possibilità di sedimentazione dello sporco.

Grande attenzione è posta anche alla sostenibilità ambientale e alla naturalità del prodotto. L’offerta infatti si amplia grazie al linoleum Gerflor-DLW, composto per il 98% da materiali organici e minerali, in sintonia con i principi della bioedilizia. La presenza dell’olio di lino nella sua composizione lo rende inoltre un prodotto batteriostatico naturale.

Per l’edilizia scolastica in particolare, Gerflor-DLW propone la gamma Colorette, luminosa e vivace particolarmente adatta per questo tipo di ambienti: oltre agli undici colori chiari, vivaci e brillanti, sono presenti in gamma dodici sfumature che vanno dal grigio al beige.