News

13/03/2018

Grandi formati ceramici vestono l"Home Co-Thinking" di Iosa Ghini

È l’idea del movimento e del confronto, della multifunzionalità e della versatilità all’interno delle quattro mura domestiche ad ispirare il concept di “Home Co-Thinking”, progetto ideato, in vista del Fuorisalone 2018, dal noto architetto Massimo Iosa Ghini per la presentazione delle nuove superfici destinate all’architettura, dei brand La Fabbrica Ceramiche, AVA, Elios Ceramica, parte del Gruppo Italcer.

L’installazione, ospitata nel Cortile Farmacia dell’Università Statale di Milano, propone infatti un modello di casa “condivisa” e conviviale il cui fulcro verte sull’interazione tra luoghi, persone e funzionalità, e i cui materiali innovativi sapientemente scelti risultano in grado di assecondare queste e altrettante nuove esigenze dell’abitare.

A spiccare all’interno di Home Co-Thinking è il luogo dedicato alla condivisione e alla conversazione per antonomasia, dominato da un tavolo che funge da aggregatore sociale, rivestito con pannelli in gres porcellanato di grandi dimensioni - 3,20 x 1,60 m –, accostati in un mix eterogeno per promuovere un’estetica eclettica e dinamica.

Le lastre ceramiche di grandi dimensioni tornano protagoniste anche all’esterno, caratterizzando l’involucro aperto, fissate ad una struttura portante in acciaio che mette in dialogo nuovi effetti pietra, legno e marmo.  

Quando e dove:

16 - 28 aprile 2018

Università degli Studi di Milano, Cortile Farmacia

Via Festa del Perdono 7, Milano