News

21/04/2017

Padiglioni d'autore per l'arredo bagno a Cersaie 2017

Per la prima volta nella storia di Cersaie, sarà un noto designer a firmare l’allestimento dei padiglioni dedicati all’arredo bagno durante la prossima edizione in scena a Bologna dal 25 al 29 settembre 2017.

L’intervento, che vedrà come curatore il noto industrial designer Giulio Iacchetti, ha l’obiettivo di caratterizzare fortemente gli spazi dedicati al settore con una grafica orizzontale e verticale elegante e pulita.

Con oltre 200 presenze di primarie aziende italiane ed estere del comparto, l’arredo bagno non rappresenta solamente il secondo settore espositivo della kermesse, ma risulta annualmente contrassegnato da una forte componente design.

Iacchetti progetta per diversi marchi, tra cui Abet Laminati, Alessi, Artemide, Ceramiche Refin, Danese, Fontana Arte, Foscarini, Globo, Magis, Moleskine, Pandora design. Tra i suoi caratteri distintivi c’è la ricerca e la definizione di nuove tipologie oggettuali come il Moscardino, posata multiuso biodegradabile, disegnata con Matteo Ragni per Pandora design e premiata nel 2001 con il Compasso d’Oro.

Nel 2009 è stato insignito del Premio dei Premi per l’innovazione conferitogli dal Presidente della Repubblica Italiana per il progetto Eureka Coop, con cui ha portato il design nella grande distribuzione organizzata. Nel maggio 2009 la Triennale di Milano ha ospitato la sua mostra personale “Giulio Iacchetti. Oggetti disobbedienti”.

Da sempre attento all’evoluzione del rapporto tra realtà artigiana e design, nel novembre 2012 lancia Internoitaliano, la “fabbrica diffusa” fatta di tanti laboratori artigiani con i quali firma e produce arredi e complementi ispirati al fare e al modo di abitare italiani. Parallelamente ha portato avanti la sua personale ricerca verso nuovi temi di progetto come quello della croce da cui è nata la mostra Cruciale, tenutasi al Museo Diocesano di Milano, nella Basilica di Santo Stefano Rotondo a Roma e al Castello di Lombardia a Enna. Nel 2014 vince il suo secondo Compasso d’Oro per la serie di tombini Sfera, disegnata con Matteo Ragni per Montini.