News

26/10/2017

Progetto CMR presenta la facciata "Plug&Play" prefabbricata per la riqualificazione

Un sistema di facciata che ne permette l’installazione senza dover liberare l’immobile durante i lavori e che dimezzi tempi e costi di cantiere. Si chiama PLUG&PLAY ed è stato presentato per la prima volta dalla società specializzata nella progettazione integrata Progetto CMR, lo scorso 18 ottobre in Assolombarda a Milano, in occasione di REbuild 2017, l'incontro annuale dedicato all'innovazione nel settore della riqualificazione e della gestione immobiliare.

La proposta del team guidato dall’AD e architetto Massimo Roj, vuole porsi come soluzione pragmatica ed efficace per la crescente domanda di riqualificazione del patrimonio esistente in un contesto territoriale che conta un 76% di edifici di oltre 40 anni e per oltre l’85% con una classe energetica D.

Puntando sull’edilizia off-site, il nuovo modello di facciata risulta interamente prefabbricato e integra in un solo modulo l’involucro, l’impianto di climatizzazione, il cablaggio e la produzione energetica. L'installazione viene poi effettuata sostituendo a mano a mano i vari moduli della preesistente facciata.

La ricerca, nata dalle precedenti discussioni con la comunità di REbuild, è applicata a due edifici già esistenti -  il Caldera Business Park di Milano e una Palazzina a uffici in via del Serafico a Roma – e dimostra come l’installazione della nuova facciata possa migliorare sensibilmente la performance energetica degli immobili analizzati, riducendo quindi i costi di gestione post intervento. Si stima infatti che Plug&Play sugli edifici analizzati comporti una riduzione del 60% dei costi in bolletta per la climatizzazione, dimezzando al contempo le emissioni di CO2.

I primi risultati sono stati condivisi con i fondi proprietari degli edifici testati, i quali si sono detti profondamente interessati a questa nuova soluzione, confermando il ruolo primario che la prefabbricazione può avere nella rigenerazione sostenibile delle nostre città.

DeA Capital Real Estate, gestore del Fondo Immobiliare proprietario dell’immobile su cui è stata testata l'applicazione del nuovo sistema "plug & play", sottolinea come nel settore immobiliare italiano sia non solo strategicamente importante investire in innovazione e ricerca, ma come riqualificare e innovare il patrimonio immobiliare esistente rappresenti in questa fase di ciclo economico un investimento molto rilevante anche dal punto di vista finanziario.