News

18/12/2018

Wood Awards: tre progetti esemplari in legno di latifoglie

Un centro polifunzionale ecosostenibile, una sontuosa sala concerti e una gamma di mobili d’autore: tre progetti che non solo condividono la vincita dei prestigiosi Wood Awards 2018, ma soprattutto impiegano il legno di latifoglia americano come materiale d’elezione. Fondato nel 1971, il Wood Awards è infatti il principale concorso britannico che celebra l'eccellenza dell’architettura e del design nel materiale naturale per antonomasia.

Ad aggiudicarsi il Mears Group Gold Award, peraltro arrivando primo nella categoria Commercial & Leisure, è lo Storey's Field Centre di Cambridge, le cui stanze risultano sapientemente rivestite in pannelli di quercia. A spiccare in particolare, è la sala principale, che gode di una struttura in legno articolato a vista. All'estremità ovest, una scala a chiocciola in frassino americano si staglia scultorea, avvolta da un parapetto curvo in compensato di frassino impiallacciato. Le aule della scuola materna, inoltre, sono rivestite in cedro rosso occidentale, così come i soffitti del chiostro.

Ad avere la meglio nella categoria Interiors è la Royal Academy of Music Theatre and new Recital Hall di Londra. All'interno della sede dell'Accademia sono stati integrati due eccezionali spazi per le performance tra cui il Susie Sainsbury Theatre, ispirato alle forme curve degli strumenti ad arco e perfezionato acusticamente per offrire ottime qualità sonore.

Segnalata infine nella categoria Production, è la gamma di mobili OVO, disegnata da Foster + Partners per Benchmark. La linea celebra l'antica tradizione artigianale degli oggetti di uso quotidiano. Durevolezza e cura dei dettagli si uniscono alla forte matericità del legno.