Progetti

04/04/2019

Cascina Merlata: il social housing firmato Antonio Citterio Patricia Viel

Cascina Merlata è un innovativo progetto di social housing di 900.000 metri quadrati, sviluppato a Milano nei pressi dell’area Expo 2015 e del polo fieristico di Rho-Pero. L’intervento, a carattere prevalentemente residenziale, è contraddistinto da un habitat metropolitano innovativo, progettato secondo principi di sostenibilità ambientale. 

L’intervento urbanistico, seguito dallo studio di architettura Antonio Citterio e Patricia Viel*, costituisce un esempio di quartiere a emissioni zero, con tutti gli edifici in classe A, servito esclusivamente da fonti di energia rinnovabili, sfruttando, per la climatizzazione invernale il teleriscaldamento e per quella estiva, l’acqua di falda, con pompe di calore e geotermia. Un villaggio totalmente ecosostenibile costruito con i migliori standard di qualità architettonici ed urbanistici.

I materiali

Una scelta di rispetto ambientale e risparmio energetico che ha anche condotto alla decisione di utilizzare, a rivestimento della grande torre di 23 metri, la facciata ventilata.

Due le collezioni Marazzi utilizzate: il gres effetto pietra Mystone Gris Fleury e il gres ad elevate prestazioni tecniche SistemN. I progettisti hanno alternato le due collezioni, abbinando Mystone Gris Fleury Grigio cm 60x60, 30x120, 60x120 a SistemN Grafite cm 60x120 e 60x60. Anche l’ingresso dell’edificio è stato rivestito con una collezione Marazzi; in questo caso si è optato per Blend, gres porcellanato effetto pietra scelto nel colore Brown e nei formati 20x120 e 30x120 cm. 

Ph Leo Torri

L’intervento di Cascina Merlata prevede la realizzazione di un grande parco urbano di circa 200.000 mq intersecato da una rete viaria esclusivamente ciclopedonale di circa 10 Km, un plesso scolastico per 920 alunni, oltre alle abitazioni, suddivise in più lotti, tutte servite da rete di teleriscaldamento e geotermia e ad un grande centro commerciale e terziario Falcon Malls. E’ questo il primo progetto italiano della catena Falcon Mall, già presente in 17 Paesi nel mondo. Un’area commerciale che non prevede solo supermercati e negozi, ma anche proposte esperienziali di Food&Beverage e Leisure&Entertainment: insomma, un vero e proprio Community Hub in grado di collegare la parte residenziale e MIND, il progetto di sviluppo di Arexpo.

L’area di Cascina Merlata usufruisce di un’ampia dotazione di servizi pubblici già esistente (Metropolitana M1 con le fermate di S. Leonardo e Molino Dorino, gli autobus 35, 72 e 424) ed altri di prossima attivazione e che saranno funzionali anche alla limitrofa area che ospitò EXPO Milano 2015 rinominata MIND – Milano Innovation District in cui sorgerà il nuovo Human Technopole, la sede del Nuovo Ospedale Galezzi e il Nuovo Campus scientifico della Statale

Leggi l'articolo completo su MaterialiCasa Magazine 1/2019