Progetti

28/01/2019

Quando la tradizione incontra la tecnologia ecosostenibile

A Padenghe, piccolo comune affacciato sul Lago di Garda, sorge una villa monofamiliare di circa 205 m² circondata da 3.000 m di giardino, realizzata da Rubner Haus su progetto dell’Arch. Raffaele Santacroce dello studio Santacroce Architetti. La struttura coniuga elementi stilistici classici con sistemi costruttivi innovativi, attenendosi ai più alti standard qualitativi e a un consumo di energia bilanciato.

I committenti - spiega l’Arch. Santacroce - desideravano innanzitutto uno spazio esteso su un unico piano e la principale richiesta era che ogni ambiente della casa fosse invaso dalla luce: per questo, il lato con la magnifica vista sul lago è stato ideato per creare un dialogo continuo tra interno ed esterno, grazie alla presenza di grandi vetrate che si affacciano sulla piscina e sul giardino. Uno degli ambienti interni in cui i proprietari volevano fortemente che le piante del giardino fossero visibili, era il bagno: in questo luogo il giardino diventa parte dell’arredamento, e permette di scorgere il lago dietro gli alberi creando una perfetta atmosfera intima e di relax. Inoltre, tutti gli spazi della casa sono ampi e accoglienti, progettati per accogliere amici e parenti che la famiglia ama spesso ricevere.”

L’abitazione doveva dare un’immediata sensazione di benessere e avere un microclima straordinariamente piacevole. “Per soddisfare queste richieste – spiega Stefan Knollseisen, Responsabile Tecnico di Rubner Haus – la casa è stata realizzata con il sistema a telaio: un sistema costruttivo ad intelaiatura di legno che consente basso consumo energetico e alta coibentazione termica. Il microclima interno è infatti ideale, privo di umidità, e mantiene la giusta temperatura in ogni stagione. Il riscaldamento, a soffitto, garantisce un calore adeguato e consumi minimi, mentre la ventilazione meccanica controllata (VMC) recupera un’elevata percentuale di calore aumentando l’efficienza energetica e creando un ambiente dall’alto comfort acustico.” 

Naturale ed ecosostenibile, il legno Rubner proviene da zone alpine a deforestazione controllata che si estendono per 150km nei dintorni della segheria del gruppo in Austria.