Progetti

01/03/2018

Scenari milanesi su carta da parati per il 43 Station Hotel

Un rivestimento murale che celebra Milano e il suo insito glamour, quello scelto per connotare le pareti del nuovo 43 Station Hotel del capoluogo lombardo: una struttura ricettiva inaugurata nel 2017, dall’impronta dichiaratamente internazionale.

L’hotel è infatti adatto ad accogliere un pubblico trasversale, esigente e attento alle tendenze, puntando non solo su facilities e servizi ad hoc, bensì anche sulla cura per l’aspetto visivo e stilistico degli ambienti, rigorosamente moderni, smart e funzionali.

L’interior, ideato da Progetto Turismo e realizzato da Edilizia Interna, si presenta spiccatamente urban, giocato su palette cromatiche neutre talvolta interrotte da complementi in colorazioni brillanti e dalle linee contemporanee. Il tutto, viene enfatizzato dal sapiente uso della luce che crea intriganti riflessi interagendo con i differenti materiali utilizzati per le superfici: il marmo, il legno, la pietra.

Vero valore aggiunto del progetto, tuttavia, è proprio la presenza di pareti caratterizzanti, che in quest’ottica si trasformano in supporti per variopinte decorazioni e tributi grafici alla città meneghina.

Protagoniste della lounge comune, divengono così le illustrazioni di Alessandra Scandella, realizzate con acquerello e pennino a china, che WallPepper® ha da tempo deciso di trasformare in carta da parati in fibra tessile mista cellulosa, dalla vocazione fortemente artistica, senza trascurarne le prerogative tecniche quali resistenza ed eco-compatibilità, idrorepellenza e conformità all’applicazione in spazi pubblici.

Queste “opere” su muro sono dunque pensate per accompagnare i momenti di relax degli ospiti come finestre sulla metropoli e sulla sua attività, tra suggestivi scorci di Corso Como e viste prospettiche della Galleria Vittorio Emanuele.