Progetti

12/12/2018

Un appartamento romano moderno con una marcia in più

Uno strategico affaccio sull’esterno e superfici dall’alto tasso design. Ecco i due principali punti di forza del cosiddetto Hanging Apartment, ristrutturato dallo studio Brain Factory – Architecture&Design e situato nel quartiere Prenestino di Roma. La nuova suddivisione degli spazi ha prediletto un ampio open-space, disegnato appositamente per sfruttare la veduta panoramica sul parco attraverso tre vetrate. Questa prima zona si sviluppa attorno ad una cucina con configurazione ad isola, fulcro centrale dell’architettura.

L’ingresso è stato concepito con una spinta creativa marcata, espressa tramite la creazione di una struttura a rete elettrosaldata che funge da alloggio per pregiate bottiglie di vino e divertenti vasi di piante. A sottolineare il sapore industriale dell’interior è qui la scelta della pittura di colore nero, in netto contrasto con la palette cromatica impiegata nel resto dell’appartamento, giocata su sfumature di grigio e toni pastello – dal rosa al verde acqua. A pavimento la scelta dei progettisti è ricaduta sul gres porcellanato effetto legno Soleras Naturale di ABK, nel formato 20x80 cm, che bilancia sapientemente la pittura a muro retro-divano dal forte impatto visivo.

L’effetto legno torna protagonista anche nel corridoio e nella zona notte, mentre le due stanze da bagno prediligono, da un lato rivestimenti in gres effetto pietra sui toni del grigio, dall’altro, resina sui toni pastello nel box doccia. Il risultato è un mix equilibrato di contemporaneità e creatività.