Progetti

13/02/2020

Una villa prefabbricata in legno dall'anima sostenibile

Ci troviamo sulle colline di Seravezza, in provincia di Lucca, dove una villa unifamiliare sviluppata su una superficie totale di 260 mq distribuiti su due piani ha adottato una struttura prefabbricata in legno Jove, consegnata in circa cinque mesi di lavoro, per il raggiungimento di un contesto abitativo dal basso impatto ambientale, confortevole ed esteticamente gradevole.  

L’edificio, dalla apparente linea classica, trova una forte identità grazie a tagli e volumi che esprimono modernità sia negli interni che negli esterni. A contribuire in tal senso sono alcuni accessori, come gli oscuranti brise soleil motorizzati con le tipiche “alette”, mentre indoor, gli ambienti puliti e minimali si caratterizzano per la fluidità, per il minimalismo delle porte rasomuro Lualdi, gli stucchi veneziani, l’illuminazione studiata in ogni piccolo dettaglio e una cucina di ultima generazione Valcucine. A completare la villa è inoltre una pergola estiva realizzata in legno lamellare di larice che dà continuità al porticato dell'abitazione e offre così un grande spazio esterno attrezzato e molto fruibile.

Grazie alle prerogative intrinseche offerte dal sistema costruttivo Jove, che comprende l'impiego di pareti X-LAM, dei solai XLAM e del tetto LLA, la villa gode così di stabilità e salubrità, ma anche di un grande equilibrio termico in grado di offrire un elevato comfort abitativo. 

La struttura in focus:

Per la realizzazione è stato utilizzato il pannello XLAM, composto da strati di tavole, isorientate, sovrapposte una sull’altra ed incrociate. L’elemento di collegamento tra il terreno e l’edificio in Xlam è un solaio controterra, areato, un interrato in cemento armato, piuttosto che una fondazione che consente l’appoggio dei pannelli su tutta la loro lunghezza. Il giunto legno cemento viene gestito con idonee guaine per evitare l’umidità di risalita, e la connessione della parete Xlam con la platea di fondazione è fatta con staffe metalliche angolari ancorate al legno con viti o chiodi e fissate al cemento armato con tasselli meccanici. Come pareti i pannelli X-Lam vengono considerati come un montante continuo o un pilastro di lunghezza continua. Lo spessore degli elementi di parete è determinato principalmente dai carichi verticali e dalle esigenze di rigidezza.

 

*credits

  • Luogo: Ripa di Serravezza (LU)
  • Piani e superficie: 2p – mq 150 + 110 + accessori
  • Sistema costruttivo: pareti x-lam – solai x-lam - tetto lla
  • Classificazione energetica: a4
  • Energia impiegata: elettricita’
  • Tipo generatore: pompa di calore ad acqua e aria
  • Impianti riscaldamento: radiante pavimento
  • Impianti raffrescamento: fancoil idronici
  • Climatizzazione: deumidificatori
  • Impianti speciali: fotovoltaico