Tendenze design e materiali

31/08/2020

Italiani e pareti domestiche: la nuova ricerca di Sigma Coatings

Da sempre la casa riveste un’importanza fondamentale nella nostra quotidianità, molto più che un luogo fisico, un porto sicuro dopo una giornata di lavoro, un’oasi di convivialità, uno spazio da trasformare e plasmare secondo i propri gusti o le tendenze del momento. Specialmente gli ultimi mesi hanno permesso di riscoprirne (e, a volte, addirittura scoprirne) aspetti sottovalutati e di pensare a come rendere ogni spazio più accogliente e adatto alle rinnovate esigenze. Tra i fattori più incisivi si conta il colore delle pareti, e a confermarlo è la recente ricerca quantitativa “Protect & beautify the world” condotta online su scala nazionale dall’Istituto AstraRicerche per Sigma Coatings, brand di PPG Univer Spa.

L'indagine ha analizzato il rapporto dei cittadini italiani con le proprie pareti domestiche, coinvolgendo un campione di 1229 soggetti di età compresa tra i 25 e i 65 anni*.

Lo studio ha preso in esame diversi risvolti del topic partendo anzitutto da un quesito di carattere generale, ovvero quanto contano le pareti all’interno di un’abitazione? La risposta, per ben il 74,5% degli intervistati è stata: moltissimo. Un dato davvero incoraggiante che ha poi permesso di portare avanti l’indagine su un doppio binario.  

Da un lato, c’è il ruolo specifico che le pareti svolgono all’interno della casa e, su questo punto, gli italiani hanno dimostrato di avere le idee davvero molto chiare. Secondo l’85,5%, infatti, il loro vantaggio principale è di contribuire concretamente alla luminosità degli ambienti. Ma i benefici che scaturiscono da una corretta manutenzione delle pareti domestiche non si limitano certo a questo e, in cima alle preferenze degli intervistati, troviamo anche i seguenti fattori: modificare le dimensioni degli spazi, facendoli sembrare più grandi o più piccoli, a seconda delle esigenze (80,8%); conferire un senso di calore o, al contrario, di freschezza (80,3%); a pari merito, creare un “mood emozionale” e, quindi, un’atmosfera accogliente e influenzare l’umore delle persone (77,9%) e, infine, determinare lo stile di una stanza (77,2%) e riflettere la personalità e il carattere di chi la abita (76,4%). 

Dall’altro lato, Sigma Coatings non poteva però certo prescindere dal colore, elemento che, come sappiamo, va ben al di là della pura decorazione. Gli intervistati sono stati così invitati a rivelare quale sarebbe la combinazione cromatica ottimale per le loro pareti domestiche e i risultati hanno evidenziato come ben il 67,6% degli italiani vorrebbe vivere in un contesto “multicolor”, servendosi proprio del colore per esaltare il ruolo e le peculiarità di ogni stanza.

La parete si rivela così determinante per fare la differenza in ogni casa, trasformandola in un luogo bello non solo per gli occhi ma, soprattutto, per la mente.

*Il campione di italiani coinvolto nella ricerca è stato invitato a esprimere i propri giudizi su una scala da 1 (minimo) a 10 (massimo). I dati percentuali qui presentati tengono conto di tutti i voti superiori a 7 e inferiori o uguali a 10.