Arredi per interni ed esterni

05/11/2020

Knauf K-Wireless: il cartongesso che trasmette energia

Knauf presenta K-Wireless, il primo pannello che consente a una parete o a un soffitto di erogare energia per prossimità, in modo sicuro e intuitivo. Frutto della collaborazione con LYM, Knauf K-Wireless è un modello d’interazione con l’elettricità che permette di superare il problema della distribuzione di punti luce e creare prese di corrente invisibili in qualsiasi ambiente, residenziale o commerciale a qualsiasi altezza.

Le superfici degli ambienti diventano per la prima volta attive, e i diversi pannelli K-Wireless fungono da punti di alimentazione invisibili che l’utente potrà utilizzare in libertà per spostare una fonte luminosa dove più serve così come per la ricarica del proprio smartphone senza dover utilizzare cavi, carica batterie e soprattutto senza dover forare le pareti o effettuare collegamenti elettrici. 

La tecnologia

Knauf K-Wireless utilizza una tecnologia brevettata in Italia ed è costituito da un pannello in cartongesso di dimensioni 600x400 mm e spessore standard di 12,5 mm che integra una componente ferromagnetica e una componente elettronica a bassissima tensione con potenza in uscita massima di 15 Watt. Queste componenti permettono contemporaneamente l’ancoraggio di supporti magnetici e la ricarica di dispositivi che supportano la tecnologia di alimentazione wireless.

Il pannello è disponibile in versione da uno o due punti di alimentazione e le dimensioni in entrambi i casi sono pensate in modo tale da inserirsi negli standard di montaggio dei classici pannelli in cartongesso. Al centro del pannello è collocato un piccolo indicatore luminoso che corrisponde al punto di alimentazione sul quale posizionare e alimentare o ricaricare lampade e altri accessori wireless, come smartphone di ultima generazione. Il trasferimento di energia wireless avviene solamente quando il dispositivo è posizionato in corrispondenza dell’indicatore luminoso così che l’emissione di energia è circoscritta al dispositivo stesso e i punti di alimentazione sono a bassissima tensione (12 Volt anziché 220 Volt).

Numerose le applicazioni possibili che rendono K-Wireless un sistema versatile che può essere utilizzato in tutti gli ambienti della casa, ma che può risolvere facilmente anche i consueti problemi di illuminazione in ambito business, dagli uffici, dove permette di illuminare le postazioni di lavoro in modo adeguato contribuendo a un minor affaticamento degli occhi, a showroom e negozi, dove permette di dare il giusto risalto ai prodotti e di offrire ai clienti una miglior esperienza di acquisto, fino ad arrivare a ristoranti e strutture ricettive, dove permette di organizzare punti luce per regalare la giusta atmosfera in qualunque momento agli ospiti.

tags