Bioedilizia

16/01/2020

La start-up delle case in riso tra novità e successi

RiceHouse, la start-up di Tiziana Monterisi che trasforma gli scarti derivanti dalla lavorazione del riso in materiali per la bioedilizia, continua la sua crescita sul mercato italiano e annuncia, anche per il 2020, la sua presenza a Klimahouse (Bolzano: 22-25 gennaio), la fiera di riferimento per tutto ciò che riguarda il risparmio energetico in edilizia.

In questa cornice, RiceHouse presenta “RISORSA”, il nuovo sistema costruttivo per l’involucro prefabbricato. Una parete a elevate prestazioni termiche e acustiche, priva di sostanze nocive per la salute delle persone, altamente traspirante che permette di regolare l’umidità degli ambienti indoor purificandone le concentrazioni di inquinanti grazie alle proprietà dell’argilla.

La startup, tra le più innovative nel campo delle costruzioni, realizza una linea completa di prodotti edili trasformando gli scarti della produzione risicola, altrimenti destinati a essere bruciati, perché inadatti all’allevamento. Grazie alla miscela di calce, lolla e paglia, i materiali firmati RiceHouse sono leggeri, altamente termici, traspiranti, sani, formaldeide free e 100% made in Italy. Inoltre, essendo completamente naturali, i prodotti della startup arrivati a fine vita non andranno a impattare sull’ambiente, in quanto biocompostabili e biodegradabili. Le proposte RiceHouse, infine, sono indicate sia per ristrutturazioni sia per nuove costruzioni.

Dall’inizio della sua attività, nel 2016, ad oggi RiceHouse ha ottenuto un successo dietro l’altro. I prodotti, che spaziano dagli intonaci ai massetti, dall’ecopittura ai pannelli di chiusura o di rivestimento a secco, sono ormai presenti in un numero sempre maggiore di cantieri e hanno permesso all’architetto Tiziana Monterisi di stringere importanti collaborazioni, ampliare il proprio portfolio clienti, oltre ad essere costantemente impegnata su diversi progetti, fortemente innovativi, da quelli di ricostruzione, come Casa UD a Chamois (AO), a progetti di ristrutturazione e riqualificazione energetica, quali Casa NP a Sciolze (TO), fino a progetti internazionali come Casa ZS a Aurigeno in Svizzera

Durante questi 4 anni, l’azienda si è peraltro aggiudicata 8 prestigiosi premi:

  • Vincitrice del CasaClima Startup Awards 2018
  • Vincitrice del Good Energy Award 2018
  • Vincitrice del Premio Sviluppo Sostenibile 2018
  • Vincitrice dell’ING Challenge 2018
  • Vincitrice del premio “Best Smart City Vision” a Seeds&Chips Milano 2019
  • Vincitrice di un “Percorso di mentoring” da Impact Hub tramite Premio Gaetano Marzotto 2019
  • Vincitrice del Premio Speciale Repower 2019
  • Vincitrice Premio Innovability, Le Village 2019