Top cucina

22/04/2020

ARAN Cucine sposa il Grès

La ricerca di materiali innovativi in cucina è una frontiera ricca di spunti originali. Pratica ben nota ad ARAN Cucine, che nel corso degli anni ha messo in campo soluzioni sempre diverse, rispondendo di volta in volta a nuove esigenze. Tra legni provenienti da foreste certificate, PET, melaminici o laminati trattati con vernici ad acqua, Solid Surface o acciaio per un’igiene impeccabile, ecco che il Grès si pone come una delle scelte più performanti.

Ne è un esempio la composizione di Bijou in cui il gres porcellanato è utilizzato non solo per il top del piano di lavoro, ma anche per le ante dei moduli. Le caratteristiche di questo materiale lo rendono infatti perfetto per l’utilizzo in cucina: grazie alla bassa porosità è impermeabile all’acqua, all’umidita e allo sporco, è insensibile agli sbalzi di temperatura, resiste ai graffi e alle variazioni cromatiche ed ha anche un non trascurabile impatto estetico.

Per la variante Bijou è stato scelto il Grès in Pietra di Savoia grigio, per creare una contaminazione di stili industrial, rustico, moderno. I pensili in vetro bianco e gli elementi a giorno opachi Bilma Evo ‘illuminano’ la composizione sia dal punto di vista cromatico sia dal punto di vista del design, rendendo la cucina bella e funzionale. Completa il progetto la libreria in PET opaco, personalizzabile e perfetta per creare continuità con la zona living.