News

18/08/2021

Cersaie 2021: torna la città della posa

Si conferma anche quest’anno a Cersaie la ‘Città della Posa’, il luogo d’incontro di tutto il mondo della posa italiana e internazionale, ubicato all’interno del Padiglione 32, nelle adiacenze dell’ingresso di Piazza Costituzione del Quartiere Fieristico di Bologna. Per la sua 9ª edizione, la ‘Città della Posa’ riserva ai propri visitatori, per ognuno dei cinque giorni di svolgimento di Cersaie, dimostrazioni di posa in opera, attraverso i propri maestri piastrellisti, relative al mondo dell'outdoor e agli ambienti realizzati con grandi lastre ceramiche.

Quest'anno i seminari tecnici, rivolti ad architetti e progettisti, si svolgeranno in un’area dedicata permanente e saranno strutturati in due ore d'aula e due ore di esercitazioni pratiche in laboratorio di posa. Saranno in presenza e a distanza, con la modalità webinar, garantendo ai partecipanti - architetti, ingegneri e geometri - crediti formativi professionali. Altrettanto interessanti sono i Matinée della ‘Città della Posa’, iniziative aziendali dedicate alla posa e organizzate dai partner tecnici di Assoposa (Fila, Mapei, Raimondi), dal lunedì al venerdì alle ore 10:00.

Uno spazio importante all’interno della ‘Città della Posa’ è occupato da Assoposa (Associazione nazionale imprese di posa e installatori di piastrellature ceramiche), che ogni giorno dialoga con gli operatori del mondo della posa e funge da Info Point per illustrare le attività fatte negli otto anni di vita dell’associazione e sugli obiettivi futuri di formazione e qualificazione professionale, tra cui le qualifiche di Piastrellisti, Maestri Piastrellisti e Lastrificatori XXL, i corsi triennali di istruzione e formazione professionale presso le scuole edili, l’apprendistato professionale con il sistema duale dell'alternanza scuola/lavoro.

Infine, alla Città della Posa vi saranno anche dimostrazioni di posa che illustrano i corsi per posatori, rivenditori e architetti che è possibile realizzare presso le aziende ceramiche italiane, frutto di un protocollo formativo tra Confindustria Ceramica e Assoposa.