News

30/09/2020

Annunciati i vincitori del Wienerberger Brick Award 2020

Anche quest’anno, il Wienerberger Brick Award, premio biennale che omaggia l'architettura moderna in laterizio, ha selezionato i vincitori per le cinque categorie: Feeling at Home, Sharing Public Spaces, Living Together, Working Together e Building Outside the Box. Il concorso, promosso dal Gruppo Wienerberger con l'intento di mostrare come i materiali in ceramica vari e diversificati possano essere utilizzati per realizzare pareti, facciate, tetti e pavimentazioni, è stato lanciato per la prima volta nel 2004 e festeggia ora la sua nona edizione con un numero record di adesioni: 644 progetti in 55 paesi, presentati da 520 architetti.

L'architettura ha un importante ruolo di mediazione tra le persone e l'ambiente. Nelle aree urbane, in particolare, vediamo la necessità di approcci innovativi e la creazione di ambienti attraenti residenziali e non - osserva Heimo Scheuch, Presidente del Consiglio di Amministrazione del Gruppo Wienerberger. - L'architettura deve reinventarsi costantemente lavorando con nuove forme, materiali e concetti di utilizzo. Oltre alle aspirazioni estetiche, ci sono normative tecniche rigorose e requisiti di qualità sempre più esigenti da soddisfare. Le questioni come la sostenibilità, l'edilizia efficiente dal punto di vista energetico e la riciclabilità, sono tanto imperative quanto evidenti in questi giorni. Allo stesso tempo, l'accessibilità economica degli edifici è un aspetto essenziale da tenere presente."

I vincitori del Wienerberger Brick Award 2020:

  • Vincitore del Grand Prize Winner e vincitore della categoria “Sharing public spaces”: Università di Silesia, Facoltà di Radio e Televisione
    • Location del progetto: Katowice, Poland
    • Architetti: BAAS Arquitectura (Barcellona/Spagna) con Grupa 5 architekci (Varsavia/Polonia) e Małeccy biuro projektowe (Katowice/Polonia)
  • Vincitore della categoria “Living together”: Prototype Village House
    • Location del progetto: Kigali, Ruanda
    • Architetti: Rafi Segal, MIT Rwanda Workshop Team (US), Rwanda Housing Authority (Ruanda)
  • Vincitore della categoria “Feeling at home”: Iturbide Studio
    • Location del progetto: Mexico City, Mexico
    • Architetti: Taller Mauricio Rocha + Gabriela Carrillo (Città del Messico/ Messico)
  • Vincitore del premio special della categoria “Feeling at home”: Can Jaime I n´Isabelle
    • Location del progetto: Palma, Spagna
    • Architetti: TEd'A arquitectes (Palma/ Spagna)
  • Vincitore della categoria “Working together”: City Archive Delft
    • Location del progetto: Delft, The Netherlands
    • Architetti: Office Winhov (Amsterdam/Olanda) & Gottlieb Paludan Architects (Copenhagen/Danimarca)
  • Vincitore della categoria “Building outside the box”: Maya Somaiya Library
    • Location del progetto: Kopargaon, India
    • Architetti: Sameep Padora & Associates (Maharashtra/India)