News

31/01/2017

Architettura in Legno Made in Italy: premiati i migliori progetti degli ultimi 10 anni

Individuare le migliori opere italiane degli ultimi 10 anni nel campo della progettazione, realizzazione e ristrutturazione con il legno. Questo l’obiettivo del concorso Architettura in Legno – Made in Italy promosso da Lignius, (Associazione Nazionale Italiana Case Prefabbricate in Legno) e IN/ARCH - Istituto Nazionale di Architettura. La premiazione ufficiale, avvenuta lo scorso 27 gennaio presso il Salewa Headquarter di Bolzano in concomitanza con l’evento fieristico Klimahouse 2017, ha visto il riconoscimento dei lavori più innovativi e sostenibili selezionati da una commissione internazionale di esperti tra circa 200 progetti candidati che hanno contato, tra gli altri, grandi nomi dell’architettura.

Ad aggiudicarsi il primo premio per la sezione Nuova Edilizia in Legno è il progetto Residenza a Brescia di Alfonso Femia e Giovanni Peluffo, dello studio 5+1, mentre i vincitori delle relative categorie sono stati: Jacopo Mascheroni con Jesolo Lido Pool Villa (Casa unifamiliare / villa), Alberto Winterle con Abitazione Privata (Casa plurifamiliare), Mario Cucinella, MCA, con Nido d’infanzia Guastalla (Edifici Scolastici), Matteo Scagnol / Sandy Attia con Sede Damiani Holz & Co, Lignoalp (Uffici / Commerciali), Matteo Thun con Vigilius Mountain Resort (Strutture Alberghiere).

Progetto vincitore del primo premio per la sezione Ristrutturazione in Legno è invece Casa G di Wolf Haus con Jürgen Prosch / Felix Kasseroler, mentre i vincitori delle relative categorie sono stati: Ulrike Hell con Paramount Residence Alma (Ristrutturazione), Daniela Silvana Finocchiaro con Casa SG (Ampliamento).

Assegnati inoltre il Premio Speciale Giuria a Michele De Lucchi per il Padiglione Zero a Expo 2015, e il Premio Speciale Social Media a Luca Giordano con Green Texture – NZEB.