News

02/03/2017

Fuorisalone 2017: Brera Design District

Giunto al suo ottavo anno, Brera Design District sarà ancora una volta protagonista del Fuorisalone milanese, in scena dal 4 al 9 aprile prossimi.

ll distretto milanese che nella precedente edizione è stato scenario di oltre 168 eventi con 295 aziende coinvolte e circa 250.000 visitatori, vedrà come tema 2017 Progettare è un gioco, giocare un progetto”, frutto del successo riscontrato dall’argomento “gamification” durante gli scorsi Brera Design Days, organizzati da Studiolabo e Brera Design District in ottobre 2016.

Saranno poste così le basi per una riflessione sulla pratica del gioco come occasione di progettualità, in particolare sull’importanza che la gamification può assumere nel design dei servizi e nelle dinamiche di interazione e comunicazione tra marca e cliente.

In questa prospettiva, il premio Lezioni di Design 2017 viene attribuito a Fabio Viola, stabilmente tra i top 10 gamification designer al mondo e coordinatore del corso di alta formazione in Gamification ed Engagement Design per IED Milano.

Importante contributo alla Milano Design Week nel distretto di Brera viene da space&interiors, «Dopo il successo della prima edizione abbiamo deciso di riproporre space&interiors, l’unico evento connesso con il Salone del Mobile.Milano e dedicato alle finiture per l’architettura» spiega Roberto Snaidero, Presidente del Salone del Mobile.Milano.

Da martedì 4 aprile a sabato 8 aprile 2017 presso The Mall Porta Nuova, nel Brera Design District di Milano, superfici, pavimenti, porte e finiture d’interni saranno presentati in un innovativo allestimento a cura dello studio Migliore+Servetto Architects. Grazie a un’area lounge interamente dedicata agli Archicocktails, dove varie personalità del mondo del design e dell’architettura dialogheranno con i visitatori sui trend della progettazione e della realizzazione, e alla mostra Absolute lightness che approfondirà il tema della leggerezza in architettura, space&inteirors si conferma come uno degli eventi più dinamici della settimana del design milanese.

Nel fitto calendario di appuntamenti in cui si articola il format di Brera Design District, svariati anche i progetti speciali. A partire da “Lo scrigno del cielo, L’architettura in una finestra” di Gambardellarchitetti in Piazzetta Brera, che intende indagare il rapporto tra edificio e finestra, e “Poesie di Neon”, un’installazione luminosa a cura di Luca Trazzi ospitata nel colonnato di Palazzo Anguissola e nel Giardino di Alessandro, casa del Manzoni.

«La settimana dedicata al design di aprile continua a crescere in città e nell’intera area metropolitana di Milano. I momenti di incontro e di vitalità nelle zone del design sono sempre più attrattivi e attenti alla valorizzazione del saper fare e dell’artigianalità dei designer. Brera Design District lo fa ormai da diversi anni, grazie al lavoro corale che mette in sinergia le varie anime storiche e innovative del distretto. La concentrazione di showroom e di spazi dedicati al design hanno come filo conduttore la ricerca e la formazione di professionalità attenti alla valorizzazione del made in italy» commenta l’Assessore alle Politiche del Lavoro, Attività produttive, Moda e Design, Cristina Tajani che prosegue: «Per questo nella Creative Week di ottobre, settimana dedicata al design, alla ricerca e all’innovazione promossa dall’Amministrazione, Brera si animerà con i Brera Design Days, un palinsesto dedicato alla formazione e alla ricerca che vede il coinvolgimento delle scuole e degli istituti professionali in grado di trasferire quel know-how che contraddistingue Milano come città creativa nel mondo».