News

28/08/2015

Glenn Murcutt, premio Pritzker 2002 per la Lectio Magistralis di Cersaie 2015

Sarà il pluripremiato architetto australiano Glenn Murcutt a tenere la tradizionale Lectio Magistralis di apertura in occasione della 33esima edizione di Cersaie.

L'appuntamento fissato per il 29 settembre a Palazzo dei Congressi a Bologna, vedrà infatti protagonista il Premio Pritzker nel 2002, noto, tra le altre cose, per il fil rouge delle sue costruzioni: l'attenzione all'ecologia, all'armonia col clima e col paesaggio, grazie anche all'utilizzo di materiali "semplici", il tipo di architettura che egli stesso definisce "funzionalismo ecologico".

Glenn Murcutt occupa inoltre un ruolo rilevante nel mondo accademico internazionale e vanta, tra i numerosi riconoscimenti ricevuti, la Medaglia Alvar Aalto nel 1992, il Green Pin of Denmark per l'architettura ecologica nel 1999 e la Medaglia d'oro dell'American Institute of Architects nel 2009.

Membro onorario del Royal Institute of Architects d'Irlanda e dell'American Academy of Arts and Letters, dal 2010 è inoltre Membro della Giuria Internazionale del premio internazionale Pritzker per l'architettura.

Tra le sue opere più significative si contano il Museum of Local History and Tourist Office di Kempsey, il Bowali Visitor Information Centre, nel Kakadu National Park e l'Arthur and Yvonne Boyd Art Centre a Riversdale, tutti localizzati in Australia.