News

10/02/2017

Salone del Mobile.Milano scalda i motori per la 56esima edizione

È ufficialmente iniziato il countdown all’inizio della 56° edizione del Salone del Mobile.Milano, appuntamento annuale e must indiscusso per il settore dell’arredo riconosciuto a livello internazionale, che conta oltre 300.000 visitatori da più di 165 Paesi e oltre 2.000 espositori.

5 le manifestazioni che si svolgeranno in contemporanea nel capoluogo lombardo da martedì 4 a domenica 9 aprile presso il quartiere Fiera Milano a Rho: Salone Internazionale del Mobile, Salone Internazionale del Complemento d’Arredo, Euroluce, Workplace3.0 e SaloneSatellite.

“Il Salone del Mobile è in dirittura d’arrivo e viaggia verso la meta di aprile con marcato ottimismo sia da parte delle aziende partecipanti che di noi organizzatori”, afferma Roberto Snaidero, Presidente del Salone del Mobile.Milano. “Positività dettata dalla buona performance del settore nei primi dieci mesi del 2016 e che fa sperare di poter confermare questa tendenza anche nei prossimi mesi. L’arredo italiano è in continua crescita su quasi tutti i mercati internazionali. La forte vocazione internazionale del Salone del Mobile ha infatti richiamato alla scorsa edizione un 67% di operatori esteri di alto profilo e con forte potere di acquisto”.

Stando ai dati rilevati dal Centro Studi Federlegno Arredo Eventi, le vendite italiane generate all’estero tra gennaio e ottobre dello scorso anno hanno infatti superato gli 11 miliardi di euro, con crescite importanti soprattutto in Francia (+5,3%), Stati Uniti (+8,1%) e Cina (+18,4%).

Dopo il lancio alla scorsa edizione di xLux – il settore dedicato al lusso senza tempo riletto in chiave contemporanea – la kermesse continua il suo percorso di rinnovamento con un nuovo format per il mobile e complemento classici, nei padiglioni 2 e 4 che, a partire dall’estensione del nome in Classico: Tradizione nel futuro, propone un layout più omogeneo.

In piena sinergia si svolgeranno inoltre le biennali Euroluce (alla sua 29esima edizione) nei padiglioni 9-11 e 13-15 e Workplace3.0 (alla sua 18esima edizione) nei padiglioni 22-24 dedicata all’ambiente di lavoro oltre al Salone del Complemento d’Arredo e al SaloneSatellite che celebrerà i suoi 20 anni con la Collezione SaloneSatellite 20 anni – una speciale edizione di pezzi fatti disegnare appositamente da designer internazionali, e SALONESATELLITE. 20 anni di nuova creatività, una mostra presso la Fabbrica Fabbrica del Vapore a cura di Beppe Finessi. Ottava edizione invece per il concorso SaloneSatellite Award.

Ad affiancare l’offerta commerciale due eventi in fiera, dedicati alle due biennali, ovvero alla luce e all’ambiente di lavoro. Il primo, a cura di Ciarmoli Queda Studio, già curatore di Before Design: Classic presentato allo scorso Salone del Mobile.Milano, è intitolato DeLightFuL da leggersi come Design DeLightFuL Design,Light,Future,Living; l’altro, A Joyful Sense at Work, a cura di Cristiana Cutrona, racconta lo scenario evolutivo dell’ambiente ufficio del futuro, attraverso quattro installazioni, ciascuna rappresentativa delle specificità culturali dell’area di provenienza dei quattro architetti internazionali coinvolti – Studio O+A di Primo Orpilla e Verda Alexander (Stati Uniti), Ahmadi Studio di Arash Ahmadi (Iran), UNStudio di Ben van Berkel e di SCAPE di Jeff Povlo (Olanda) e Studio 5+1AA di Alfonso Femia e Gianluca Peluffo (Italia).

Ritorna poi, alla sua seconda edizione, space&interiors, l’evento dedicato alle finiture per l’architettura, mentre completerà l’edizione 2017 la mostra Absolute Lightness che, mediante un innovativo allestimento interattivo sottolineerà il valore delle finiture nell’architettura contemporanea.