News

21/01/2021

Salta Cevisama 2021

L’evoluzione negativa della pandemia obbliga alla cancellazione della fiera spagnola, che si ricolloca dal 7 all’11 febbraio 2022.

Anche il Cevisama di Valencia alla fine ha dovuto cedere all’evoluzione ancora negativa della pandemia e alla conseguente impossibilità di garantire l’auspicato afflusso di visitatori internazionali, e quindi di business per gli espositori. Il comitato organizzatore del salone internazionale della ceramica, arredobagno e pietra naturale, riunitosi il 20 gennaio, ha comunicato la cancellazione dell’edizione 2021, già spostata al 24 maggio, ricalendarizzando l’evento dal 7 all’11 febbraio 2022.

Le associazioni di categoria rappresentate nel comitato hanno dato voce alla richiesta proveniente dalla maggioranza delle imprese associate, convenendo che la crisi sanitaria ancora in atto metterebbe a rischio il successo di Cevisama 2021, date le restrizioni alla mobilità che impedirebbe la partecipazione di molti buyer internazionali.

“L’evoluzione della pandemia a livello mondiale continua ad essere molto negativa. Per questo, nonostante stessimo già lavorando molto in vista dell’edizione di maggio, non possiamo que optare per la sua cancellazione”, ha confermato Carmen Álvarez, direttore di Cevisama. “Una decisione sofferta - ha aggiunto il presidente di Cevisama Manuel Rubert – ma necessaria, alla luce dell’impossibilità di garantire ai nostri espositori un giusto ritorno dell’investimento date le minori opportunità di concludere affari”.