Progetti

23/09/2020

8.5 House: un edificio scultoreo a Ninomiya

Nella città costiera giapponese di Ninomiya, lo studio di architettura DOG ha realizzato la 8.5 House, un edificio che coniuga con successo arte e living. Tre generazioni vivono in questa casa: un pittore con moglie, figlio e madre. L’edificio è caratterizzato da un tetto ad una falda fortemente inclinato e da una parete espositiva diagonale. Conformazione questa, che conferisce un appeal tutto scultoreo all’abitazione.

La straordinaria casa in stile atelier si trova sul Tokaido, una delle vie postali e commerciali più importanti del Giappone antico, che porta da Edo (l’odierna Tokyo) a Kyoto. Dopo il suo primo viaggio lungo il Tokaido nel 1832, l’artista Hiroshige Utagawa realizzò una serie di xilografie ukiyo-e delle 53 stazioni. La 8.5 House si basa sul concetto che il proprietario stesso colmi il divario tra Oiso (8a stazione) e Odawara (9a stazione).

L’idea di base del progetto era quella di integrare una parete espositiva nella stanza. Questa si estende per tutta la lunghezza massima della diagonale e offre quindi un’ampia area per l’esposizione delle opere dell’artista. Il collegamento tra la parete espositiva e il tetto a forte pendenza si traduce in angoli sia stretti sia ampi e in stanze sia basse sia alte. Camera da letto e bagno si trovano dietro la parete espositiva. Nel bagno, l’elegante design del lavabo Vero di Duravit si inserisce in modo naturale nella stanza.

photo © SATOSHI TAKAE