Progetti

12/07/2021

Chalet Joux Plane: una location in stile "James Bond"

Nel cuore delle Alpi Francesi, in una posizione riservata e sopraelevata a pochi minuti di auto dal centro della nota località sciistica Morzine, si colloca il suggestivo e prestigioso Chalet Joux Plane. Sviluppato su 680 m2, offre una vista panoramica delle montagne adiacenti da tutti gli spazi abitativi e dalle aree comuni. Lo chalet può ospitare fino a 14 persone in 5 lussuose camere e una camera con letto a castello ideale per famiglie con bambini. Tutte le camere sono dotate di terrazze appartate con vasche freestanding per il massimo relax.

Tradizione alpina rivisitata

Il progetto architettonico, firmato dallo studio Marullaz Architectures, e l’interior design curato dal team di Shep & Kyles, hanno privilegiato un mix stilistico e materico improntato alla rivisitazione della tradizione alpina in chiave minimalista e contemporanea.

Razionalità strutturale, ampiezza visiva e dialogo tra interni ed esterni spiccano come tratti distintivi di questa “casa da film” che ricorda l’abitazione di James Bond nel film "Spectre". Gli alti soffitti e le grandi finestre a tutta altezza consentono inoltre allo chalet di integrarsi armoniosamente nel paesaggio montano circostante.

Interior design e materiali

Gli interni sono caratterizzati da numerosi elementi in vetro impiegati per scandire la metratura e da un arredamento in legno dal gusto nordico disegnato ad hoc dai designer, il tutto completato dalle eleganti finiture scelte tra le collezioni proposte da PORCELANOSA Grupo.

A far risaltare le prerogative di simmetria e luminosità che contraddistinguono complessivamente la location, giocata sulle tonalità intense del marrone e del grigio, è il parquet Advance 1L Natural di L'Antic Colonial, che corre lungo tutta la metratura dello chalet uniformando pareti e pavimenti per un effetto estetico senza soluzione di continuità. 

Al piano superiore è situato il soggiorno con due aree funzionali, una destinata alla lettura con divani XXL in tinte scure, abbinate alle travi di legno massello, e una alla sala da pranzo. Al piano di sotto è collocata l'area ricreativa, composta da una palestra, una sala per il cinema, una galleria d'arte, una sala giochi, una spa con Jacuzzi,  hammam e piscina interna rivestita con il gres porcellanato Stuc Grey Texture di XTONE® che attinge al fascino della pietra arenaria.

Per l'area spa, in particolare, il team di progettazione ha puntato su uno schema di materiali con texture ossidate abbinate al pavimento Ferroker dall’effetto metallico di Porcelanosa. Queste lastre resistono ai graffi, agli urti e alle alte temperature, e consentono di unire concettualmente questa zona con l'hammam. L'ingresso è invece rivestito con la collezione in pietra Globe di L'Antic Colonial, che esalta l’atmosfera sofisticata dello spazio.

Gli interni dell'hammam, dalla forma concava, sono stati poi rivestiti totalmente con il mosaico metallizzato Imperia Mix Silver Blue Backs di L'Antic Colonial. Le piccole tessere bianche, grigie e blu accentuano ulteriormente il clima avvolgente e intimo dell’ambiente, con la complicità dei faretti installati nella parte superiore.

I bagni adiacenti alla spa, infine, sono stati rivestiti con la linea di superfici Argenta Antracita di Porcelanosa e con il gres porcellanato XLIGHT® Nox Corten di Urbatek. Per i lavabi è stata scelta la finitura Habana Dark di L'Antic Colonial mentre le lastre in gres porcellanato a tutta massa di Porcelanosa costituiscono il pavimento generale della doccia, intervallato dal rivestimento Moka Anticato di L'Antic Colonial.

 

Fotografíe: Stephan Gautier