Progetti

31/05/2021

Le suggestive volte in mattoni dell’Imperial Kiln Museum

A Jingdhezen (provincia di Jiangxi), lo studio di architettura Zhu-Pei ha recentemente completato l’Imperial Kiln Museum, rendendo omaggio al passato e al presente di una città considerata la patria mondiale della porcellana, sede sin dalla metà del XII secolo della manifattura imperiale cinese.

Progettato per evocare le tradizionali fornaci di mattoni, il museo si sviluppa nel centro storico di Jingdhezen su 10.370 mq, in prossimità delle rovine del forno imperiale risalente alla dinastia Ming. La costruzione comprende più di una mezza dozzina di volte in mattoni, modellate sulla forma tradizionale dei forni locali, ognuna con dimensioni, curvatura e lunghezza diverse.

I mattoni utilizzati nella costruzione sono in parte nuovi, in parte riciclati da vecchie fornaci per riflettere la cultura edilizia locale. A Jingdezhen, infatti, l’utilizzo di mattoni riciclati per costruire case ed edifici di ogni genere viene da lontano, in quanto ogni due o tre anni le fornaci vengono rase al suolo e ricostruite per mantenere le giuste prestazioni termiche.

All’interno dell’edificio si trovano cinque cortili sotterranei, ognuno associato ai cinque temi riconducibili all’antica cultura cinese (oro, legno, acqua, fuoco e suolo) che contribuiscono a illuminare in modo naturale gli spazi interni. L’illuminazione è garantita anche dalla presenza di lucernari a forma cilindrica sulla parte superiore degli archi che rievoca i fori delle antiche fornaci da cui fuoriusciva il fumo.

Il museo ospita anche reperti di vecchie fornaci scoperte in fase di costruzione del progetto offrendo ai visitatori un vero e proprio viaggio sensoriale alla scoperta delle radici della storica città.

*credits

  • Location: Jingdezhen, Jiangxi, Cina
  • Progetto: Studio di architettura Zhu-Pei
  • Immagini: Schran Image and Fangfang Tian, c/o Studio Zhu-Pei
  • Conclusione lavori: 2020