Progetti

30/06/2017

Maggie's Centre: in Inghilterra, il primo edificio in legno di latifoglia americano lamellare a strati incrociati

Il Maggie di Oldham (Inghilterra), il primo edificio al mondo in legno di latifoglia americano lamellare a strati incrociati (CLT) progettato da dRMM Architects con il supporto di American Hardwood Export Council, costituisce un esempio di applicazione moderna e performante di un materiale tanto antico quanto innovativo e versatile.

Maggie's è un ente benefico dedicato alle persone colpite da tumore. Costruiti come gli ospedali specialistici per il cancro del Servizio Sanitario Nazionale (NHS, National Health Service), i centri Meggie sono luoghi caldi e accoglienti, con personale qualificato per offrire a chi vi entra un programma che migliora il benessere fisico ed emotivo.

Con l’obiettivo di allineare la struttura dell’edificio alla filosofia del centro, lo studio curatore del progetto ha scelto il tulipier per l'influenza positiva che il legno ha sulle persone nonché per la bellezza, la forza e il calore che lo caratterizzano e per l’essere circa il 70% più resistente alla flessione di un tipico legno di conifera CLT.

Il legno è infatti noto per ridurre significativamente la pressione sanguigna, le frequenze cardiache e i tempi di recupero; esercita inoltre benefici sulla salute e sul benessere più di qualsiasi altro materiale usato nell’edilizia, come testimoniato dal Wood Housing Humanity Report 2015.

In particolare, questa opera di architettura pionieristica permanente è composta da più di 20 pannelli di tulipier americano lamellare a cinque strati, di dimensioni da 0,5 a 12m di lunghezza, sviluppati ad hoc da Züblin Timber, specialisti in CLT. L’aspetto della sostenibilità non è da trascurare: Maggie contiene 27.6m³ di tulipier e 1.1m³ di frassino americano, pari rispettivamente a circa 55,22m³ e 2,1m³ di segato, che significa circa 115,7m³ di tronchi capaci di ricostituirsi in soli 120 secondi.

"Dall'inizio del progetto di Oldham sapevamo che era il materiale giusto per il Maggie, non solo dal punto di vista strutturale ma anche dal punto di vista ambientale ed estetico. Un edificio sopraelevato, open space, tutto in legno e vetro - con alberi che crescono intorno e all’interno e ogni dettaglio pensato in funzione di usabilità, salute e piacere – che sarà sempre speciale ", ha commentato Alex de Rijke, co-fondatore di dRMM. "Il Maggie di Oldham ha un contenuto implicito e visibile di design olistico che supporta gli obiettivi essenziali del progetto: sollevare e offrire speranza alle persone colpite da tumore. Le possibilità di applicazione, grazie alla sostenibilità del legno di latifoglia e, in particolare, alla veloce capacità di ricrescita del tulipier CLT, sono infinite. Le qualità ambientali, strutturali ed estetiche sono esplicitamente dimostrate nel Maggie di dRMM: un manifesto del legno come scelta naturale per l'architettura contemporanea del benessere fisico e psicologico."

Il tavolo da cucina principale attorno al quale i visitatori del Centro sono incoraggiati a sedersi, è progettato da Barnby Day, commissionato da Alex de Rijke e AHEC, per il progetto Wish List del London Design Festival del 2014 e costruito da Benchmark Furniture con tulipier CLT riciclato. Il top proviene dal progetto per la Wish List, mentre la base è stata realizzata col CLT proveniente dalle finestre e dalle porte del Maggie di Oldham.

Per AHEC, il Maggie di Oldham è non solo uno dei più importanti passi avanti a seguito di un decennio di ricerca e sviluppo in ambito innovazione del legno strutturale, ma anche il progetto che potrebbe ampliare l'uso del CLT nel settore costruzioni.

"Questa struttura dimostra che il legno di latifoglia ha un ruolo da svolgere nella rivoluzione dell’edilizia in legno", afferma David Venables, direttore europeo AHEC. "Tutti i nostri progetti precedenti - Timber Wave, Out of the Woods, Endless Stair e Wish List - sono stati progetti significativi, ma questo centro dimostra che un edificio in tulipier CLT è possibile, può essere fatto con un budget rigoroso e in tempi record".