Progetti

24/02/2016

Villa Cedar: architettura organica e stile contemporaneo

Inserita in un contesto che gode di spazi verdi ma al contempo vicino al centro urbano,Villa Cedar, realizzata da Domus Gaia, azienda friuliana specializzata nella progettazione di edifici in bioedilizia, è stata sviluppata seguendo i principi dell'architettura organica che esplorano e valorizzano il rapporto con la natura circostante.

L'orientamento degli ambienti e le soluzioni progettuali adottate contribuiscono al comportamento ottimale dell'abitazione, sia dal punto di vista funzionale che energetico e bioclimatico. Villa Cedar, fonde infatti diversi elementi: le trasparenze delle vetrate, il calore del legno, la solidità della pietra e la modernità dell'acciaio e dell'intonaco effetto materico.

L'abitazione di oltre 250 mq si estende su due livelli interconnessi fra loro grazie ad uno scenografico accesso: il vano scala e la scala stessa in acciaio, si vestono di color antracite, nettamente in contrasto con la luce chiara diffusa dal lucernario.

Al piano terra si trova l'open space che accoglie soggiorno, sala da pranzo e cucina, distribuite attorno ad un angolo di quasi 10 metri che garantisce il dialogo diretto con porticato esterno e giardino. Giunti al primo piano, la zona notte si compone di 5 stanze, tra cui una suite, due camere per bambini e rispettivi bagni di pertinenza.

Anche l'illuminazione ricopre un ruolo essenziale all'interno della villa: l'obiettivo stesso dei committenti era esaltare al massimo la presenza di luce naturale, raggiunto nella pratica, con la disposizione intelligente delle aperture in ogni stanza, a garantire un corretto e amplificato filtraggio. Quando cala il buio, un attento studio illuminotecnico sopperisce alla mancanza di luce naturale, e la presenza di giochi di luci di rimbalzo a led contribuiscono a creare un'atmosfera raccolta e soffusa, in particolare nell'area living.

Ci sono voluti solo 7 mesi per realizzarne la struttura, con il sistema costruttivo X-Lam e isolanti naturali quali la fibra di legno e i fiocchi di cellulosa. Grande importanza è stata inoltre data allo studio della permeabilità, del vapore, aspetto fondamentale per la durata dell'immobile negli anni, e dei serramenti, in legno e alluminio con triplo vetro, tripla battuta e tripla guarnizione, per assicurare ottime prestazioni energetiche.

A questo proposito, la villa, classe A, è dotata di un impianto di riscaldamento a pavimento alimentato con pompa di calore, seguito da un impianto solare termico e uno fotovoltaico, in assenza totale di allacciamenti alla rete fornitrice di gas.

Un sistema di ventilazione meccanica controllata gestisce l'aria fresca, climatizzando e deumidificando ogni locale e recuperando il 90% di energia termica. L'edificio beneficia così costantemente di aria fresca, filtrata, temperature uniformi e umidità controllata, il tutto con il minimo consumo energetico.